Logo Genti e Paesi

Genti e Paesi

TOUR DEL PORTOGALLO

Viaggi Estero

Il Portogallo è una delle nazioni europee più affascinanti da visitare
Un Paese di forti tradizioni con un ricco passato marinaro,
splendide località balneari, malinconiche città e un paesaggio
caratterizzato da oliveti, vigneti e campi di grano. Città romantiche
come Lisbona, Porto e Coimbra incantano i visitatori con la loro
bellezza e la loro atmosfera fuori dal tempo. Un Portogallo
autentico, una miniera di attrazioni da scoprire con castelli, città
medievali, cammini religiosi e … azulejos!

PROGRAMMA DI VIAGGIO:

Martedì 19 novembre: ROMA – LISBONA – ÓBIDOS
Incontro con il nostro accompagnatore in aeroporto per le operazioni di imbarco. All’arrivo all’aeroporto di Lisbona incontro con la guida e sistemazione in pullman GT riservato. Indi si parte verso il Nord per Óbidos, unaffascinante paesino da cartolina amato dai turisti, circondato da un imponente giro di mura, del sec XII. Poter osservare il villaggio nel suo insieme di case bianche, di finestre caratteristiche e balconi in ferro forgiato,
ammassate una sull’altra in viuzze strette e tortuose, alcune di scale ripide, è la visione di uno tra i più tipici
borghi portoghesi. Visita del borgo medievale e offerta di una ginjinha (liquore di amarena). Sistemazione in
hotel, cena e pernottamento.

Mercoledì 20 novembre: ALCOBAÇA – BATALHA
Partenza per Alcobaça. Qui ha sede una tra le più grandi chiese del paese: il
Monastero di Santa Maria, edificio medioevale noto per la sobrietà delle sue
linee. L’abbazia fu fondata il 1153 ed è legata all’arrivo dei cistercensi in
Portogallo nel 1138 e alla nascita della nazione. Da vedere le tombe di Pedro
I e dell’amante Inês de Castro, incoronata regina dopo la sua morte. Sosta
poi a Nazaré, il più colorito villaggio di pescatori del paese. Salita al Sítio per
ammirare la magnifica veduta panoramica sul luogo e discesa al centro per
una passeggiata lungo il mare. Nel pomeriggio si procede per Batalha, nota per il Monastero di Santa Maria
Victória, bellissima abbazia domenicana fondata nel 1388 per celebrare la
vittoria di Joao I nella battaglia di Aljubarrota contro i castigliani. Nel
chiostro reale gli occhi gotici sono abbelliti da trafori manuelini che li
rendono eleganti e armonici (bellissimo il portale nel medesimo stile).
Impareggiabili le Cappelle Imperfette dal magico effetto di non finito. Al
termine si riprende la strada per Coimbra, graziosa città storica e sede
universitaria di antica tradizione. Sistemazione in hotel, cena e
pernottamento.

Giovedì 21 novembre: COIMBRA – GUIMARÃES – BRAGA
Mattinata dedicata a Coimbra, nota per le sue otto facoltà universitarie: legge,
educazione fisica, scienze e tecnologia, lettere, medicina, psicologia, economia e
farmacia. Inizio visita all’Università che ospita il Palazzo, la Biblioteca Joanina
(una tra le più belle biblioteche al mondo, in stile barocco con soffitti e pareti
affrescate ed arredata con mobili intarsiati) e la sala delle tesi. Dal complesso
universitario nascono le stradine e vicoli che costituiscono il cuore della città alta
e portano alla città bassa accanto al ponte di Santa Clara, dove si svolge
soprattutto l’attività cittadina. Sosta davanti al Monastero di Santa Croce, dove il canonico agostiniano Fernando
da Lisbona, diviene Antonio (oggi venerato come Santo Antonio da Padova). Nel pomeriggio si parte per
Guimarães, denominata culla della nazione in quanto fu la prima capitale del regno portoghese e luogo natale
del suo primo re: Afonso Henriques. Partenza dal Largo da Oliveira in passeggiata
attraverso il centro storico fino al Castello S. Mamede. Degno di nota lo sfarzoso
Palazzo Ducale (stile gotico del sec XV). Arrivo serale a Braga, la Bracara Augusta
di Giulio Cesare, anche chiamata Roma portoghese per la ricchezza delle chiese.
Salita al Monte do Bom Jesus, luogo noto per il Santuario del sec XVIII, la
monumentale scalinata barocca e la secolare funicolare idraulica. Sistemazione
in hotel. Cena in ristorante panoramico e pernottamento.

Venerdì 22 novembre: PORTO – BRAGA
In mattinata si parte per Porto, città dal fascino insolito, scorci storici,
sofisticati negozi, vivaci chiacchiere che riempiono strade e facciate con
brillanti piastrelle e panni appesi ad asciugare. Inizio visita al centro storico
dove la parte moderna vive in perfetta simbiosi con l’antica dichiarata
Patrimonio dell’Umanità dal 1996. Visita esterna al Palazzo da Bolsa. Ove un
tempo sorgeva il convento francescano i mercanti costruirono la Borsa con il
Tribunale del Commercio (qui fu redatto il diritto mercantile di Porto) che
ospita la Sala Árabe con arabeschi blu e
oro ispirati all’Alhambra di Granada. Discesa quindi alla Chiesa di S.
Francisco, di un sorprendente interno settecentesco (all’altare, colonne,
pilastri, cherubini, ghirlande, animali decorativi e l’albero di Jesse furono
usati oltre 200 kg d’oro). Tempo libero alla Ribeira, ove la gente si dedica al
commercio fluviale. Soste alla Cattedrale (stupendo il rosone del sec XIII sul
fronte ovest), alla Torre dei Clérigos (simbolo della città), opera in pietra
alta 75,60 metri dell’architetto Niccolò Nasoni e ad Aliados, un ampio viale
ottocentesco sul quale si affacciano bar tradizionali, antiche cartolerie, librerie e negozi. In corso di visita verrà
attraversato il bellissimo ponte Luís I che collega la città con Vila Nova de Gaia per la visita di una cantina
caratteristica con assaggio, proprio là dove nasce, del pregiato vino Porto. Rientro a Braga e breve visita del
centro storico: la piazza da República, la Torre di Menagem (rimasta dalle antiche fortificazioni del sec XIV), la
Cattedrale, il Palazzo Episcopale e i giardini di Santa Bárbara. Rientro in hotel. Cena in ristorante panoramico e
pernottamento.
Sabato 23 novembre: AVEIRO – TOMAR – FÁTIMA
Al mattino si parte per Aveiro, ridente
cittadina intersecata da pittoreschi
canali dove i barcaioli spingono con la
pertica le colorate imbarcazioni a collo di
cigno, dette Moliceiros. Si riparte lungo
la vasta laguna (65kmq), oltre le saline e la Riserva Naturale delle Dune di
S. Jacinto, per Costa Nova, molto pittoresca per le casette dipinte a strisce di allegri colori. Breve tempo libero
prima di proseguire per Fátima. Fu in questa pianura che la Vergine apparve ai tre pastorelli il 13 maggio 1917.
Lúcia, Jacinta e Francisco videro apparire su un leccio la figura splendente che ordinò loro di ritornare all’albero lo
stesso giorno per sei mesi e, nel 13 ottobre, i pellegrini con loro erano 70.000. Sistemazione in hotel. Partenza nel
pomeriggio per Tomar, città fondata nel 1157 da Gualdim Pais, primo Gran Maestro dell’Ordine dei Templari nel
paese. Visita al centro storico, un fitto groviglio di stradine da Rua Serpa Pinto (vivace per i negozi) all’antico
quartiere ebraico. All’interno del castello (sec XII) che sovrasta la città si trova il Convento di Cristo, incontrastato
simbolo del luogo con i suoi sette chiostri, la finestra in stile Manuelino e la
chiesa a forma circolare e dimensioni tali che, secondo la leggenda templare,
permetteva ai cavalieri di assistere alla messa a cavallo, pronti a partire
l’istante in cui il loro intervento in aiuto della causa cristiana fosse stato
necessario. Rientro in hotel a Fátima. Breve tempo a disposizione per un
saluto alla Madonna nella Cappellina delle Apparizioni. Visita libera al
Santuario, dove si vive intensamente la fede cattolica, luogo annualmente
visitato da oltre cinque milioni di pellegrini. Rientro in hotel e cena. Possibilità
di assistere alla suggestiva fiaccolata (andata e rientro liberi in hotel). Pernottamento.

 

Domenica 24 novembre: LISBONA
Giornata dedicata alla visita di Lisbona. Nata da sette colli, sono quattro i
quartieri che rappresentano le zone turistiche per eccellenza: Barrio Alto,
Baixa (bassa), Alfama (il più antico) e Belém (monumentale). Inizio alla
Piazza dos Restauradores. Possibilità di prendere la funicolare che porta al
giardino S. Pedro de Alcântara (belvedere sul Castello). Sosta prima di
proseguire attraverso Barrio Alto, quartiere conosciuto per i negozi e le
tascas (osterie portoghesi a conduzione familiare, dove pranzare con
gustosi piatti di cucina locale, tra cui il baccalà è degno di nota). Discesa
quindi a Chiado, il cuore pulsante dei negozi fashion. Cafézinho consigliato al bar A Brasileira (che ricorda lo
scrittore Pessoa con la statua all’ingresso). Si raggiunge poi Rua do Ouro,
nella Baixa Pombalina (dal Marchese di Pombal, che ricostruì Lisbona dopo il
grande terremoto del 1755). L’eleganza del quartiere è sublime, dal
boulevard Avenida Libertade a piazza do Comércio, punto di partenza dei
tipici ferry. Si continua per Alfama, dall’arabo Al-hamma (bagni, fontane),
quartiere antico quanto Lisbona. Considerato eterno per la sopravvivenza
miracolosa al terremoto, per molti è il vero cuore della città e raccoglie senza
dubbio la storia moresca del paese tra attrazioni storiche e locali di Fado.
Salita alla Cattedrale (inconfondibile per le due torri campanarie merlate e il
rosone in stile romanico) e visita della Chiesa di Santo António, dove nacque il Santo. Discesa del quartiere lungo
le strade, piazzette e viuzze ricche di intensi profumi mediterranei e case colorate ammassate una sull’altra e
palazzi ricoperti da preziosi azulejos. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

 

Lunedì 25 novembre: CAPO DA ROCA – SINTRA – LISBONA
Al mattino si parte attraverso Estoril (raffinato centro cosmopolita) e Cascais
(antico insediamento di pescatori ove visse in esilio dal 46 l’ultimo re d’Italia
Umberto II) per Capo da Roca, il Promontorium Magnum dei romani,
punto più occidentale del continente europeo. Tempo libero prima di
continuare per Sintra, deliziosa cittadina che rappresenta la fusione perfetta
tra bellezza naturale e la grandiosità di monumenti, il tutto esaltato da
grande fascino. Residenza estiva dei reali portoghesi e sicuramente fra i più
ricchi e bei villaggi del paese, Sintra è dal 1995 Patrimonio Mondiale e tra le
sue meraviglie ricordiamo il Palazzo da Pena (prima metà del 1800) restituito alla bellezza dei colori originali, il
Palazzo Monserrate e il Castello dei Mori. Partenza fino alla cima più alta
della serra per visita al Parco ed all’eclettico Palazzo Nazionale da Pena,
conservato esattamente com’era nel periodo in cui ospitava la famiglia reale
e oggi restituito alla bellezza dei colori originali. Qui si fondono diversi stili
architettonici. Magnifiche le sale araba e quella da ballo e la Pala della
Cappella. Rientro al centro e visita esterna del Palazzo Nazionale da Villa, al
cui esterno assumono rilievo i comignoli conici della cucina, alti 33 metri,
simbolo della città. Rientro in hotel a Lisbona, cena e pernottamento.

 

Martedì 26 novembre: BELÉM
Giornata dedicata al completamento della visita della capitale portoghese. Al mattino si parte per Belém dove si
ammireranno il Palazzo Reale (oggi Palazzo Presidenziale) e il Monastero di Jerónimos (Patrimonio Mondiale),
voluto da Manuel I e legato strettamente alla Casa Reale
Portoghese e all’epopea delle scoperte. Assaggio del più
famoso dolce locale all’Antiga Confeitaria de Belém e soste
alla Torre di Belém (Patrimonio Mondiale) e al Padrão
(monumento alle Scoperte). Sosta nel pomeriggio al Parco
delle Nazioni per ammirare opere di grande valore
architettonico contemporaneo come il ponte Vasco da Gama
(il più lungo d’Europa), la Gare do Oriente (dal rinomato
architetto Calatrava). Visita libera all’Oceanário, acquario tra i
più grandi al mondo che espone più di 500 specie della biodiversità marina di quattro oceani. Trasferimento
all’aeroporto di Lisbona. Arrivo in tempo utile per assistenza nelle formalità di imbarco e partenza per l’Italia.

La quota comprende: Voli diretti A/R TAP da/per Roma Fiumicino – Bagaglio a mano (8 kg) e da
stiva (20 kg) – Sistemazione in hotel 4*- Trattamento mezza pensione con 1/2 acqua inclusa ai
pasti – Trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto – Pullman GT privato per tutta la durata del tour –
Guida accompagnatore in italiano e auricolari durante tutto il tour – Assicurazione medicobagaglio (massimali: spese mediche € 3.000, bagaglio € 500) – Accompagnatore dall’Italia.

La quota non comprende: Tasse aeroportuali € 180,00 – Pacchetto ingressi obbligatorio € 85,00 –
Tassa di soggiorno dove prevista – Assicurazione Plus facoltativa € 70,00 (comprende:
annullamento e mass. spese mediche fino a € 5.000) – Extra di carattere personale – Mance €
35,00 da versare all’accompagnatore all’aeroporto – Quanto non espressamente indicato ne “La
quota comprende”

Supplemento singola € 295,00

 

  • Quota base a persona € 1240

Chiedi disponibilità

Per qualiasi informazione puoi chiamare i numeri

+39 06 8530 1758
+39 335 464 918

Potrebbe interessarti anche....

crocierasulcairo
chiangmai
Vientiane
FatimaeSantiago
Torna in alto

Newsletter
Genti e Paesi

Per restare sempre aggiornati su tutte le nostre attività e iniziative, vi invitiamo a seguire i nostri canali sui social media e a visitare regolarmente il nostro sito web.

Grazie ancora per aver scelto di unirvi a noi. Non vediamo l’ora di condividere con voi momenti indimenticabili e di crescere insieme come comunità.

Info corsi