Genti e Paesi

Associazione Culturale

LA GARFAGNANA E I LUOGHI DI PASCOLI ED ARIOSTO

Data

19 - 21 Apr 2024
Scaduto

Dal 19 al 21 Aprile
Quota di partecipazione: € 370 + € 15 tessera associativa.

PROGRAMMA:

1 giorno ROMA – BORGO A MOZZANO – CASTELVECCHIO PASCOLI – CASTELNUOVO
Appuntamento con i Sigg.ri partecipanti in luogo ed ora da convenire e partenza in autopullman G/T. Sosta lungo la percorrenza per un light lunch libero. Lasciata la percorrenza autostradale, ci inoltreremo nella Valle del fiume Serchio, per una sosta a Borgo a Mozzano, il primo paese che s’incontra all’ingresso della vallata. Qui potremo ammirare il Ponte della Maddalena, simbolo della valle e della stessa Lucchesia. Il ponte, fatto costruire da Matilde di Canossa, è meglio conosciuto come Ponte del Diavolo per via di una simpatica leggenda legata alla sua “costruzione demoniaca”. Proseguendo lungo la valle, c’inoltreremo nel cuore della Garfagnana per raggiungere il borgo di Castelvecchio Pascoli. Sosta per uno spuntino libero in un locale nel bosco. Abbarbicata su un colle e avvolta da boschi, c’è la casa del grande poeta, ancora avvolta da una serena e placida atmosfera. Un luogo tranquillo dove ricostruire, con la sorella Mariù ed il fidato cane Gulì, l’agognato e rassicurante nido, che si era sgretolato con il traumatico assassinio del padre. Nel suo “cantuccio d’ombra romita” ha composto tutte le sue opere più importanti. La visita, accompagnata da una guida interna, inizierà dal giardino con la tomba del fedele Gulì, per proseguire con la sala da pranzo e lo studio. Si entrerà poi nella biblioteca, la camera da letto e l’altra camera da letto trasportata dalla casa di Bologna dove il poeta è spirato e qui fedelmente ricostruita. La visita si concluderà con la cappella di famiglia dove si trovano le tombe del poeta e dell’amatissima sorella Mariù. Proseguimento per Castelnuovo di Garfagnana, sistemazione in hotel nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2 giorno FORTEZZA DI VERRUCOLE – CASTELNUOVO
Dopo la prima colazione partenza alla volta del cuore della Garfagnana per raggiungere i luoghi più spettacolari dove ancora oggi si rimane stupiti davanti all’estensione rigogliosa dei suoi boschi ed i suoi splendidi paesaggi. In questa immensa valle verde compaiono quasi all’improvviso arroccati su una collina i piccoli centri che caratterizzano la valle. Uno di questi è San Romano, sul cui borgo basso si staglia arroccata la Fortezza di Verrucole, la fortezza medievale meglio conservata della lucchesia. Lasceremo il nostro mezzo al parcheggio e con una passeggiata in dolce salita, raggiungeremo l’ingresso della Fortezza. Il complesso fondato dalla famiglia Gherardinghi risale ad un periodo compreso tra il X ed il XIII secolo. La decadenza e l’abbandono iniziano i primi del ‘800 sotto la dominazione francese e solo nel 1986 il comune di San Romano l’ha acquistata iniziando un faticoso restauro terminato nel 2012. Un’associazione di studiosi di storia medievale ha creato l’Archeopark che prevede la ricostruzione della sua vita all’interno, sotto forma di un museo vivente, così com’era abitato in passato. Tutti gli ambienti sono stati ricostruiti come si presentavano alla fine del XIII secolo e grazie alla presenza di guide/attori, potremo riscoprire la vita della fortezza nella fortezza stessa. Accompagnati dal castellano scopriremo la stanza delle armi e mestieri, l’alimentazione e la cura della persona, la scrittura. E che dire poi dell’incomparabile panorama che si gode dagli spalti e dai camminamenti.Riscenderemo poi nel borgo basso e ripreso il nostro pullman proseguiremo la nostra percorrenza verso Castelnuovo considerato il capoluogo ed il cuore verde della Garfagnana. Pranzo in hotel. Nel pomeriggio incontro con la guida per la visita del borgo, dove tra i vari governatori storici, spicca la presenza del poeta Ludovico Ariosto. Il poeta fu governatore dal 1522 al 1525 della Garfagnana, allora provincia della signoria estense. Il borgo nel 1300 aveva una notevole rilevanza sotto il dominio lucchese e risale infatti a questo periodo la costruzione del ponte voluto da Castruccio Castracane per collegare il Castello alla parte esterna del borgo. Nel 1430, stanchi delle continue lotte, gli abitanti si sottomisero alla signoria estense e sotto questa dominazione la città raggiunse il massimo splendore. Appartiene a questo periodo la Rocca Ariostesca che domina la piazza principale del centro storico e che ebbe successivi ampliamenti nei secoli XVI e XVII. Di notevole interesse il Duomo, intitolato ai SS. Pietro e Paolo e innalzato nel ‘500 sulle rovine di una precedente chiesa dell’XI secolo. All’interno una pregevole pala robbiana ed un Crocefisso ligneo del XV secolo noto come il Cristo Nero. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3 giorno BARGA – ROMA
Prima colazione in hotel e partenza. Inizieremo la nostra discesa nella vallata e sosteremo a Barga, inserita nella lista dei più bei borghi d’Italia, la cui struttura urbanistica è rimasta quasi intatta dall’età comunale. Si entra nel borgo dalla Porta Reale e s’imbocca via del Pretorio che ci condurrà alla parte più alta del castello, dominato dalla possente mole del Duomo. Costruito a più riprese dal secolo XI al XVI in calcare locale, il Duomo presenta un’interessante facciata ed un interno che custodisce pregevoli opere. Il campanile batte e batteva le ore udite dal Pascoli che gli dedicherà un poemetto nei Canti di Castelvecchio. Il poeta considerava Barga la sua città adottiva ed oltre alla casa di Castelnuovo, ci sono altri luoghi legati alla sua memoria. Il primo è il Teatro dei Differenti dove pronunciò il suo famoso discorso a favore della guerra libica e il Bar Capretz, dove amava rilassarsi e dove ebbe luogo il banchetto per il festeggiamento della cattedra all’università di Bologna come successore di Carducci. Nella nostra discesa incontreremo il Palazzo Pretorio, il maestoso Palazzo Balduini e la Loggia dei Mercanti. Sulla Via di Mezzo ci sono numerosi locali dove si possono gustare le tipiche specialità garfagnine o un semplice tagliere con salumi e formaggi locali. Lasciata la vallata ci immetteremo in autostrada per il rientro a Roma previsto in prima serata.

LA QUOTA – MINIMO 30 PARTECIPANTI – COMPRENDE:

-Bus G.T. accuratamente sanificato, impianto di climatizzazione con sistemi filtranti e funzione antivirale per tutti i trasferimenti e le escursioni in programma;
-accompagnatrice/guida in partenza da Roma e a disposizione per il tour;
-sistemazione per 2 notti in hotel La Lanterna 3*** a Castelnuovo (o dintorni);
-2 cene e 1 pranzo in hotel, bevande comprese;
-visite guidate mezza giornata a Castelnuovo e Barga;
-ingresso e visita guidata alla casa museo di Pascoli e alla Fortezza di Verrucole,
-assicurazione medico-bagaglio con estensione Covid-19.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

-assicurazione integrativa annullamento (facoltativa ma vivamente consigliata – EUR 20 per persona);
-pasti non menzionati;
-ingressi non menzionati;
-auricolari obbligatorie per le visite EUR 2 per persona per giorno;
-extra personali,
-mance obbligatorie (prevedere almeno 5 EUR per persona per giorno) e quanto non indicato alla voce “la quota comprende

Tags:

CHIEDI DISPONIBILITÀ

Per qualiasi informazione puoi chiamare i numeri

+39 06 8530 1758
+39 335 464 918

oppure compila il modulo sottostante e ti contatteremo al più presto.

Categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Info corsi