Genti e Paesi

Associazione Culturale

GRAN TOUR MAROCCO: CHEFCHAOUEN, LE CITTÀ IMPERIALI E IL DESERTO DEL SUD

Data

01 - 09 Mar 2024
Ongoing...

           

1 – 9 marzo 2024
Quota di partecipazione € 1610,00 + € 15,00 tessera associativa
Supplemento singola € 370,00

Una destinazione affascinante ed esotica. Scoprirete una terra ricca di contrasti e sensazioni di ogni tipo, dai colori di Chefchaouen ai siti storici come le città imperiali di Casablanca, Meknes, Fès e Marrakech, per poi immergervi in uno dei deserti più belli e più incredibili. Un ricco patrimonio culturale, paesaggi sorprendentemente vari e una calorosa ospitalità. Il Marocco incanta per la diversità di panorami mozzafiato e le tracce che i popoli, che qui sono giunti, hanno lasciato: fenici, romani, bizantini, francesi e spagnoli, rendendo questo meraviglioso Paese uno dei più interessanti dell’intero Maghreb. Ai
confini del Sahara, il Marocco è la parte di Africa che guarda all’Oceano senza dare le spalle al Mediterraneo. Un Paese fatto di montagne e di giardini verdi, città imperiali e notti nel deserto, mosaici in ceramica, couscous e tajine allo zafferano e olio di argan. Ma soprattutto è il Paese dei suq, dove contrattare è un’arte e i mercati sono un viaggio nel viaggio.


PROGRAMMA:
1° Giorno: Italia – Tangeri
Partenza con volo di linea da Roma. Arrivo all’aeroporto di Tangeri (via Casablanca), dove la guida ci accoglierà nell’area arrivi dell’aeroporto dopo aver sbrigato tutte le formalità doganali e di immigrazione.
Arrivo in hotel, cena e pernottamento.

2° Giorno: Tangeri – Cap Spartel – Chefchaouen
Colazione.
Visita guidata di Tangeri: il Grand Socco, importante mercato che separa la città vecchia dalla città nuova.
Andrete poi a Cap Spartel, l’estremità nordoccidentale della costa atlantica africana. Un viaggio spettacolare che vi
porterà ad attraversare il quartiere La Montagne, un esclusivo sobborgo di palazzi e ville reali, e oltre il promontorio ricoperto di pini fino al Faro.
A seguire Le grotte di Ercole: luogo di straordinaria bellezza naturale e grande significato archeologico. Le bocche delle grotte si aprono sull’Atlantico e vengono allagate durante l’alta marea. Le grotte sono in parte artificiali e in parte naturali. Con la bassa marea, la vista all’interno delle grotte è stupenda, i colori in particolare.
Trasferimento a Chefchaouen, splendidamente arroccata sotto le cime grezze del Rif, dove avrete un pranzo marocchino con vista panoramica. Una delle città più belle del Marocco, un villaggio di montagna artistico e dipinto di blu. La vecchia medina è una delizia dell’influenza marocchina e andalusa con tetti di tegole rosse, edifici blu brillante e vicoli stretti che convergono nella trafficata Plaza Uta el-Hammam e nella sua kasbah restaurata.
Cena e pernottamento in hotel.

3° giorno: Chefchaouen – Meknes – Fez
Prima colazione.
Partenza per Meknes, famosa le sue mura, ancora perfettamente conservate. Visiterete Bab Mansour, la più importante porta imperiale, la vecchia Medina, il quartiere ebraico e le stalle reali.
Al termine proseguimento per Fez.
Pranzo in un ristorante marocchino nella città vecchia. Tour della più antica delle Città Imperiali, fondata da Moulay Idriss II. È la culla della civiltà e della religione del paese, dov’è nata la prima università religiosa del mondo islamico. La visita inizierà con la vecchia Medina e la Madrassa Bou Inania. Proseguirete con la fontana Nejjarine, il Mausoleo di Moulay Idriss e la Moschea e università Kairaouine, una delle moschee più grandi dell’Africa,il cuore spirituale di Fez e del Marocco stesso.
Al termine della visita guidata, trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

4° giorno: Fez – Ifrane – Midelt – Erfoud 
Colazione in hotel.
Partenza per Ifrane: diversa da qualsiasi altra città del Marocco. Situata ad un’altitudine di oltre 1.600 metri, questa piccola cittadina collinare ha un’atmosfera alpina. Con case curate dai tetti rossi, aiuole fiorite, parchi costellati di laghi e inverni nevosi, questa straordinaria città in stile europeo viene spesso definita “la Svizzera del Marocco”. La vegetazione lussureggiante, le foreste di cedri e i pascoli che prendono vita in primavera e in inverno sono in netto contrasto con il clima caldo e secco che lo circonda. Grazie alla sua accessibilità, Ifrane funge da stazione invernale per i ricchi berberi provenienti da città più aride come Fez, Meknes e Marrakech, che si riversano qui per vivere l’inverno in stile europeo.
A seguire, partenza per Midelt. Durante questo viaggio ammirerete scorci delle montagne.
Sosta ad Azrou, un villaggio berbero nel mezzo della famosa foresta di cedri, la più grande del Marocco.
Arrivo a Midelt lungo le magnifiche colline e montagne dell’Atlante.
Pranzo a base di pesce.
Proseguimento per Erfoud, conosciuta come la “Porta del deserto del Sahara” poiché è vicino alle dune di Erg Chebbi.
Partirete in jeep con autista per un’avventura nel deserto di Merzouga, dove cenerete e pernotterete nelle tipiche tende
berbere, se vorrete, o in camera d’hotel.

5° giorno: Tinerghir – Skoura – Kelaa M’Gouna – Ouarzazate
Dopo la colazione in hotel, partenza verso Tineghir via Skoura e Kelaa M’Gouna. Canyon del Todra: nella parte orientale delle montagne dell’Alto Atlante in Marocco, vicino alla città di Tinerghir, i fiumi Todra e Dades hanno scavato uno stretto canyon chiamato Gola del Todra nei loro ultimi 40 chilometri attraverso le montagne. La gola assume la sua forma più spettacolare a circa 15 km da Tinghir. Qui, per circa 600 metri, le pareti del canyon si chiudono a soli 10 metri l’una dall’altra, mentre le pareti di roccia ripida e levigata si innalzano fino a 160 metri di altezza.
Pranzo berbero e poi continuazione del nostro viaggio. Verso la splendida Gola di Dadès.
Sosta a Skoura, bellissima oasi, 35 km a est di Ouarzazate nella valle del Dades, o “Valle delle mille Kasbah” come è conosciuta. Famosa per la lunga fila di Kasbah, sia intere che in rovina, lungo i bordi dei suoi due fiumi stagionali.
A seguire, sosta a Kelaa M’Gouna: Sebbene prenda il nome dalla vicina montagna M’Goun, la piccola città di Kelaâ M’Gouna è famosa per le rose e i pugnali. A circa 50 km da Skoura, le rose rosa iniziano a fare capolino tra le fitte siepi lungo la strada; da non perdere una sosta per perdersi tra i mille prodotti cosmetici realizzati con questa preziosa essenza. Ouarzazate è la città più grande del sud-est del Marocco. Ha molte caratteristiche affascinanti e siti di riferimento come studi cinematografici, Kasbah e oasi.
Cena e pernottamento in hotel.

6° giorno: Ouarzazate – Ait Ben Haddou – Marrakech
Dopo la colazione, visita della Kasbah Ait Ben Haddou: questo ksar in mattoni di fango rosso, protetto dall’UNESCO, sembra congelato nel tempo, ricordando ancora la sua funzione, nell’XI secolo, come caravanserraglio. Gli appassionati di cinema potrebbero riconoscerlo in Lawrence d’Arabia, Gesù di Nazareth, Il Gioiello del Nilo e Il Gladiatore.
Visiterete un’altra kasbah a 6 km a nord: la kasbah di Tamdaght, una fatiscente fortificazione Glaoui sormontata da nidi di cicogne.
Pranzo berbero.
A seguire, attraverserete le montagne dell’Alto Atlante fino a Marrakech.
Cena e pernottamento in hotel.

7° Giorno: Marrakech
Prima colazione.
Giornata dedicata alla visita con guida della città: i giardini della Menara, la Koutubia con il suo bel minareto, simbolo della città, il palazzo e i giardini della Bahia, Dar Si Said.
Pranzo in hotel.
Nel pomeriggio continuazione della visita con la celebre piazza Djemaa El Fna dove si possono incontrare ammaestratori di animali, artisti di strada con i loro spettacoli improvvisati e tanto folklore. Cena con spettacolo Fantazia presso
il famosissimo “Chez Ali”, rientro in hotel e pernottamento.

8° Giorno: Marrakech – Casablanca
Dopo la colazione partenza per la città di Casablanca. Visita guidata della capitale economica del regno e della grande
moschea Hassan II, la più grande del Nord Africa.
Pranzo di pesce in ristorante alla Marina.
Dopo pranzo visita a Piazza Mohamed V e piazza delle Nazioni Unite prima di recarci al Marché Centrale o Mercato Centrale: questo vivace mercato offre ai turisti un assaggio autentico del passato franco-moresco della città.
Al termine della visita trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

9° Giorno: Casablanca – Roma
Prima colazione, check-out e trasferimento all’aeroporto di Casablanca. Volo di ritorno a Roma con partenza alle 13:00 e arrivo alle 16:10.


La quota comprende:

  • Voli di linea direƫ Royal Air Maroc 
  • Bagaglio da stiva 23 kg + bagaglio a mano 10 kg 
  • Sistemazione in hotel 4*/5*
  • Trattamento pensione completa bevande escluse
  • Cena con spettacolo presso Chez Ali
  • Trasporto in Bus GT con aria condizionata
  • Guida
  • Accompagnatore in lingua italiana
  • Tutti gli ingressi come da programma
  • Jeep 4X4 con autista da Erfoud a Merzouga
  • Assicurazione medico-bagaglio 
  • Accompagnatore dall’Italia

La quota non comprende:

  • Tasse aeroportuali € 165,00, soggette a variazioni
  • Bevande
  • Mance da consegnare all’accompagnatore in aeroporto € 35,00 per persona
  • Polizza annullamento facoltativa € 55,00
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota comprende”.
Tags:

CHIEDI DISPONIBILITÀ

Per qualiasi informazione puoi chiamare i numeri

+39 06 8530 1758
+39 335 464 918

oppure compila il modulo sottostante e ti contatteremo al più presto.

Categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Info corsi