Genti e Paesi

Associazione Culturale

CORSICA IN TOUR

Data

30 Set 2024 - 06 Ott 2024

Dal 30 Settembre al 6 Ottobre | Partenza in bus da Roma.
Quota di partecipazione: € 1190
Supplemento camera singola: € 220

PROGRAMMA:

Primo giorno: Roma – Livorno – Bastia/St. Florent –

Raduno dei partecipanti a Roma Piazzale Ostiense, sistemazione in Bus G.T. e trasferimento al porto di Livorno. Pranzo libero e imbarco sulla nave traghetto in partenza per Bastia. Arrivo nel tardo pomeriggio trasferimento in hotel zona Bastia/St. Florent, cena e pernottamento.

Secondo giorno: Cap Corse – Bastia

Prima Colazione in hotel. Incontro con la guida locale e inizio del tour. Visita guidata di Bastia, pittoresca cittadina della zona nord-orientale della Corsica. È seconda in termini di dimensioni dopo Ajaccio, ma non ha nulla di meno di quest’ultima. Contrapposto al moderno porto commerciale si trova il Porto Vecchio (Vieux Port) che come una cartolina è capace di raccontarvi molto della storia della città. A Bastia si trova anche la chiesa più grande di tutta la Corsica. La Chiesa di S. Giovanni Battista è costruita in stile barocco e la sua costruzione risale al periodo tra il 1636 e il 1666. Al suo interno si trovano tantissime opere d’arte alcune molto preziose come il tabernacolo d’argento che adorna l’altare principale. Dal molo meridionale del Vieux Port salendo una scalinata che passa dal Jardin Romieu potrete raggiungere il quartiere della cittadella (chiamata anche Terra Nova). Qui si trovano il Palais des Gouverneurs, sede del Museo di Bastia (ingresso extra su richiesta) dove è possibile ripercorrere la storia della città. Nella Cittadella non perdetevi la vista della Cattedrale di S. Maria, imponente con la sua facciata bianca e gialla, e la Chiesa di S. Croce che conserva un bellissimo soffitto dipinto con motivi dorati in stile rococò oltre che il celebre Cristo Nero. Il cuore pulsante della città è comunque Place Saint-Nicolas, lunga quasi 300 mt risalente al XIX secolo è ritrovo degli abitanti di Bastia. Nella zona sud della piazza si erge un’imponente Statua di Napoleone I ad opera di Lorenzo Bartolini. Pranzo libero in corso di escursione. Nel pomeriggio, proseguimento per Capo Corso, spesso denominata Corsica in miniatura dall’idea che i corsi stessi rievocano con la frase “L’isula de l’isula”. È un mondo chiuso ricollegato al resto dell’isola solo nel XIX secolo da Napoleone III. Incastonate tra calette nascoste in questa punta si trovano le spiagge più belle della Corsica, ma non solo, Capo Corso è anche costellata di borghi, villaggi di pescatori e magnifiche strade panoramiche dove è possibile ammirare la cosiddetta maquis, la splendida lingua di terra tappezzata di specie vegetali particolari che si getta nel mare. Di tanto in tanto potrete scorgere diverse torri di avvistamento genovesi, disseminate in tutta l’area nate con l’intento di proteggere l’isola dagli assalti dei saraceni. A segnare l’inizio della penisola è il paesino di Erbalunga, case colorate che danno un tocco fiabesco al villaggio e che si trova a meno di mezz’ora da Bastia. La penisola cela anche magnifici gioielli come Centuri, uno dei borghi più belli dell’Alta Corsica che assieme a Macinaggio rappresenta uno dei due principali villaggi di pescatori del Capo Corso. Lungo la strada è possibile giovare della splendida veduta dal Mulino Mattei, l’unico mulino a vento ancora presente nel Capo Corso. Rientro in hotel, cena e pernottamento

Terzo giorno: Corte e i Villaggi dell’Ostriconi

Prima colazione in hotel. Partenza per Corte. La strada che vi conduce è un paesaggio mozzafiato tutto da ammirare. Ogni gola, ogni angolo regala scorci imperdibili nella natura selvaggia. Incastonato tra i paesaggi della Balagne, del deserto des Agriates e i massicci della Corsica centrale, vi attenderà la regione de l’Ostriconi. Qui si trovano alcuni villaggi degni di nota tra cui Lama, Urtaca, Novella e infine Pietralba (non sono previste soste). Proseguendo, costeggerete il Parco naturale regionale della Corsica, che al suo interno racchiude alcuni dei siti naturali più belli dell’isola, fino ad arrivare a Corte, città storica e universitaria costruita ai piedi della cittadella che domina, dal suo castello le valli dei fiumi del Tavignano e della Restonica. La cittadella è stata costruita nel 1419 dai Corsi combattenti sotto l’ordine di Vincentello d’Istria, Signore del Sud, per il re d’Aragona (Alfonso V), contro la serenissima repubblica di Genova. Luogo tipico e mozzafiato è il belvedere che vi permetterà di godere di un magnifico panorama. Proseguimento per Corte, la sola città universitaria dell’isola. Giovane e briosa, abbarbicata su uno sperone roccioso, Corte è circondata da una Natura suggestiva e selvaggia tutta da vivere. L’arteria principale della città è Cours Paoli, un susseguirsi di negozi, ristoranti e localini. Da qui troverete la Scoliscia, la rampa che porta a Place Goffroy, cuore pulsante della città alta. Pranzo libero lungo il percorso. A Corte non manca il collegamento con la famiglia Bonaparte, infatti a pochi metri dalla fontana dei 4 cannoni si trova la casa natale di Giuseppe Bonaparte, fratello maggiore dell’imperatore. Se volete esplorare la storia della Corsica di ieri e di oggi, non perdetevi il Musée de la Corse (ingresso non incluso) che con la sua ricca collezione di reperti vi permetterà di scoprire più di 3000 oggetti legati alla tradizione isolana. Trasferimento in hotel in zona Calvi/Ile Rousse, cena in ristorante e pernottamento

Quarto giorno: Calvi e i paesaggi della Balagne

Prima colazione in hotel. Attraverseremo il Deserto delle Agriate, un sito naturale di ben sedici mila ettari coltivato a grano e ulivi. 35 km di costa con spiagge paradisiache vi ammalieranno in tutta la loro maestosità. Percorrendo solo pochi chilometri verso l’interno della Balagne, definita il giardino della Corsica per l’abbondanza dei prodotti della terra, ci ritroveremo catapultati nel mondo antico e affascinante dei villaggi arroccati sulle colline. Speloncato, Pigna, Sant’Antonino e molti altri paesini vengono annoverati tra i più belli di Francia, minuscoli borghi pittoreschi dal fascino senza tempo. Pranzo libero lungo il percorso. La visita prosegue con Calvi, splendida città sul mare dalla grande cittadella arroccata su un promontorio. Questa imponente roccaforte venne costruita dai genovesi tra il XIII e il XVI secolo e fu conquistata dai francesi alla fine del XVIII secolo. Una leggenda narra che a Calvi si trovi la casa natale di Cristoforo Colombo, oggi in rovina. Le strade lastricate di Calvi vi condurranno alla scoperta dell’affascinante città vecchia, chiamata anche città bassa, dove potrete assaporare la “joie de vivre” di questo magnifico borgo. Rientro in hotel in zona Calvi/Ile Rousse per la cena in ristorante e pernottamento.

Quinto giorno: Ajaccio

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita di Ajaccio. Ricca di storia, la città è particolarmente legata a Napoleone Bonaparte, infatti noterete come molte vie e piazze portino il suo nome. Certamente non è un caso, infatti l’emblematico imperatore è nato proprio qui. Dalla Casa Museo di Napoleone al Palazzo Fesch, il museo delle belle arti, ritroverete il suo nome echeggiare a testimonianza della persona che fu. Pranzo libero lungo il percorso. Non dimenticate in mattinata di fare un salto in Piazza Foch e lasciatevi trasportare dai profumi e dalle voci dell’animato mercato cittadino. Di un arancione brillante spicca la Cattedrale dedicata a Nostra Signora dell’Assunta, patrona di Ajaccio, che si disse salvò la città da un’epidemia di peste. Trasferimento in hotel in zona Ajaccio, cena in ristorante e pernottamento

Sesto giorno: Bonifacio e Porto Vecchio

Prima colazione in hotel, visita di Bonifacio la cittadina francese più a sud dell’isola. È una perla preziosa aggrappata a un piccolo fiordo che si tuffa nello spettacolare mare dello stretto delle Bocche di Bonifacio, regno del vento, là dove il maestrale acquista tutta la sua forza e le correnti si intrecciano aumentando la loro intensità. Rimarrete affascinati da questa città su due livelli, in basso troverete il vivace quartiere del porto con il suo andirivieni di barche a vela, mega-yacht di lusso tra i più belli del Mediterraneo; più in alto troverete l’imponente Bastion de l’Etendard (ingresso extra su richiesta) che da secoli difende porta di Genova, l’ingresso alla città vecchia. Perdetevi tra i vicoli, viuzze e passaggi voltati e lasciatevi ispirare dagli scorci e viste mozzafiato sulla falesia e sulla marina. Pranzo libero in corso di escursione. Ultima tappa della giornata sarà Porto vecchio. Terza dopo Ajaccio e Bastia, Porto Vecchio è un borgo incantevole di origine genovese cui fondazione risale al 1539. L’afflusso di coloni genovesi presso la cittadella e le vicine torri durò fino al 1768 anno in cui le truppe francesi presero possesso della città. Testimonianza di questo periodo storico è proprio la cittadella, la parte più affascinante di Porto Vecchio. Nella piazza della Repubblica, oltre alla meravigliosa chiesa di San Giovanni Battista e la cappella di Santa Croce si trova anche il Patio, uno splendido edificio in pietra, utilizzato come infermeria dai soldat. La sua volta in mattoni è tipica di Porto Vecchio: ancora si possono vedere i “corbeaux”, buchi nei muri che venivano utilizzati dai lavoratori per fissare i ponteggi durante la costruzione. Trasferimento in hotel in zona Bonifacio/Portovecchio, cena in ristorante e pernottamento

Settimo giorno: Bastia – Livorno – Roma

Prima colazione in hotel, breve tempo libero. Trasferimento al porto di Bastia e imbarco sulla nave traghetto per Livorno. Arrivo a Livorno e proseguimento per Roma con arrivo previsto nel tardo pomeriggio.

LA QUOTA COMPRENDE:

-bus GT a disposizione del gruppo per tutto l’itinerario,
-compresi passaggi traghetto, vitto e alloggio dell’autista;
-accompagnatore per tutto il tour;
-passaggio marittimo diurno Livorno/Bastia e viceversa,
-Guida locale parlante italiano per l’intero tour;
-Sistemazione in hotel 3/4 stelle,
-con servizio di mezza pensione;
-assicurazione base medico-bagaglio.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

-assicurazione integrativa annullamento facoltativa € 60
-pasti non menzionati e bevande ai pasti;
-ingressi a musei e monumenti da pagare sul posto e auricolari, circa EUR 30 per persona;
-“Petit Train” a Bonifacio per raggiungere il centro storico (facoltativo) EUR 6 per persona;
-extra personali, mance e quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.

Tags:

CHIEDI DISPONIBILITÀ

Per qualiasi informazione puoi chiamare i numeri

+39 06 8530 1758
+39 335 464 918

oppure compila il modulo sottostante e ti contatteremo al più presto.

Categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Info corsi